COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

Ancora un tentativo di scasso ai danni della Bcc Gaudiano di Lavello. L’evento contro lo sportello Bancomat della filiale di Rapolla. L’episodio segue di alcune settimane una identica azione perpetrata nella zona industiale di San Nicola di Melfi, nelle vicinanze dello stabilimento FIAT/SATA.
Nella notte tra Sabato e Domenica scorsi, alcuni ignoti nel cuore della notte, hanno cercato di forzare il Bancomat della Bcc Gaudiano di Lavello presso la filiale di Rapolla, in pieno centro cittadino.
Il tentativo di scasso, attraverso l’esplosione con gas, si è rilevato del tutto infruttuoso. Tutti i sistemi di sicurezza attivi e passivi (videosorveglianza, strutture rinforzate oltre ai sistemi di neutralizzazione delle banconote) predisposti dalla Bcc hanno vanificato gli sforzi dei malviventi. Nonostante questo è da sottolineare la pericolosità di queste azioni che mettono a repentaglio l’incolumità delle strutture, ma soprattutto degli abitanti che vivono nelle immediate vicinanze degli
sportelli bancomat.
Il secondo tentativo segue di qualche settimana una identica azione, verificatasi nella notte del 06 Settembre 2014 presso lo sportello automatico sito nella zona industriale di San Nicola di Melfi (di fronte lo stabilimento della FIAT/SATA). Anche in quella occasione ignoti hanno tentato di forzare il bancomat attraverso l’esplosione con gas.
Sono in corso le indagini, anche grazie alle riprese avvenute mediante i sistemi di videosorveglianza a presidio di tutte le stutture centrali e periferiche della Bcc di Gaudiano di Lavello.

19 gennaio 2015